Il laboratorio di neurobiologia per la medicina traslazionale supporta la clinica dal un punto di vista biochimico, genetico e molecolare, collezionando più dati possibili dallo stesso paziente in modo da meglio caratterizzarlo aggiungendo al quadro clinico anche l’aspetto molecolare.

Il laboratorio è attrezzato per analisi biochimiche (western blot, immunoprecipitazioni, protein expression, bioinformatica), immunoistochimiche (fluorescenza, confocale), spettrometria di massa e genetiche (rtPCR, PCR, Sequencing)

Attività

L’attività prevalente riguarda l’analisi dei campioni umani provenienti da prelievi di sangue di pazienti affetti da patologie neurodegenerative come SLA, Alzheimer, Parkinson, sui quali sono indagati i meccanismi molecolari, genetici e proteomici che possono variare sia durante l’insorgenza che lo sviluppo delle patologie.

Inoltre viene indagato anche come un percorso riabilitativo possa creare modifiche biomolecolari, cercando quindi di individuare marcatori riabilitativi.

Inoltre il laboratorio è focalizzato all’identificazione di nuovi biomarcatori per la diagnosi precoce delle patologie neurodegenerative.

Team

Marco Feligioni, PhD (Farmacologo) e direttore del laboratorio

Melania Filareti, biologa

Elena Ficulle, PhD student.